Comune di Vignola

Installato un sollevatore per le vasche esterne della Piscina

Amministrazione

Installato un sollevatore per le vasche esterne della Piscina - Città di Vignola - Amministrazione - Uffici - Ufficio Sport, Associazionismo e Gemellaggi

Da alcuni giorni, sul bordo della vasca grande, in piscina a Vignola, è in funzione un sollevatore che consente alle persone disabili di poter entrare e uscire dall’acqua in sicurezza. Si tratta di una richiesta che era arrivata all’Amministrazione comunale da parte di associazioni di volontariato e anche di singoli cittadini che lamentavano il fatto che le scalette fossero una barriera non sormontabile per le persone con disabilità.

Il progetto è stato realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ministro per le disabilità. Il sollevatore, del costo di 7.673 euro, è stato acquistato grazie alle risorse del Fondo per l’inclusione delle persone con disabilità. Si tratta di uno strumento scelto per essere funzionale alle esigenze degli utenti: essendo provvisto di ruote può essere, infatti, spostato e utilizzato in tutte le vasche esterne, a seconda delle necessità, in totale sicurezza. E’ dotato, inoltre, di una batteria ricaricabile, il che elimina anche il possibile ingombro dei cavi.

Il sollevatore è in funzione da venerdì 23 giugno e già nel fine settimana ha riscontrato il gradimento degli utenti che lo hanno utilizzato. Della sua necessità si erano fatte portavoce, nei mesi scorsi, le associazioni “Disabilmente mamme”, “La coperta corta” e “Magicamente liberi”. “A gennaio di quest’anno – spiega Emilia Muratori, sindaca di Vignola e presidente dell’Unione Terre di Castelli - un primo sollevatore era già stato installato, con fondi del bilancio comunale, a servizio della vasca coperta. Era stato infatti il progetto che aveva ottenuto i maggiori consensi nell’ambito del percorso del Bilancio partecipativo 2022. Ora, con la messa in opera di questo secondo sollevatore, la piscina di Vignola diventa ancora più inclusiva. Non solo il grande parco quindi, ma anche tutte le vasche sono ora accessibili da tutti gli utenti”.

Ricordiamo che con il Decreto del novembre 2021 della Presidenza del Consiglio dei ministri - ufficio per le Politiche in favore delle persone con disabilità “Riparto delle risorse afferenti il Fondo per l’inclusione delle persone con disabilità”, sono state previste per la Regione Emilia-Romagna risorse per oltre 4 milioni di euro da destinare a interventi relativi ad attività ludico sportive, la riqualificazione di strutture semiresidenziali e servizi in ambito sportivo. La Giunta della Regione aveva ribadito la necessità di promuovere su tutto il territorio la realizzazione e l’adeguamento di parchi inclusivi destinati ai minori con disabilità e che almeno il 50% delle risorse fossero destinate alle attività ludico sportive. I Comuni del Distretto di Vignola sulla base delle necessità e delle priorità individuate, avevano elaborato specifiche schede di intervento. Il Comune di Vignola aveva previsto due interventi: giochi inclusivi nel giardino di una scuola del territorio che verranno installati a settembre e l'acquisto del sollevatore a servizio del Centro Nuoto intercomunale. L’Unione Terre di Castelli, ente capofila, aveva quindi recepito le indicazioni dei singoli Comuni, dell’Asp Giorgio Gasparini e della Cooperativa Sociale Gulliver, e impegnato l’importo del finanziamento regionale che è di 89.506 euro.

 

Ufficio Sport e Promozione del Territorio

c/o Villa Trenti (Biblioteca F. Selmi) - Via S. Francesco

tel. 059 777713 / 059 777606
fax. 059 764129
e-mail: marco.rinaldini@comune.vignola.mo.it
e-mail: valentina.raffaelli@comune.vignola.mo.it
referenti:
Responsabile del Servizio: Dott.ssa Maria Rita Santeramo
Istruttore direttivo: Marco Rinaldini
Referente: Valentina Raffaelli

orari:
Dal Lunedì al Venerdì 8:30-13:00
Giovedì 15:00-17:30

Inserita il 27/06/2023 -- Aggiornata il 27/06/2023 ore 10:31 -- N° visioni: 331
Agenda
27 Maggio - 9 Giugno