Comune di Vignola

Il verde pubblico di Vignola a confronto con la città polacca di Łódź

Amministrazione

Il verde pubblico di Vignola a confronto con la città polacca di Łódź - Città di Vignola - Amministrazione - Uffici - Ufficio Lavori Pubblici - Ufficio Verde Pubblico e Privato

L’incontro si è tenuto a Milano nell’ambito della Fiera Myplant & Garden

 

Vetrina internazionale per il verde pubblico di Vignola: il Comune di Vignola è stato, infatti, invitato a raccontare la propria esperienza di gestione del verde pubblico e del paesaggio urbano alla Fiera Myplant & Garden - International Green Expo, in corso di svolgimento a Milano. Nel pomeriggio di mercoledì 22 febbraio, si è tenuto l’incontro dal titolo “PP.AA. Project ed. 2023: Esempi virtuosi di pianificazione, gestione e manutenzione del verde pubblico e del paesaggio urbano” organizzato dall’Associazione italiana direttori e tecnici dei Giardini Pubblici (AIDTPG). All’incontro, coordinato da Roberto Diolaiti, presidente nazionale AIDTPG, hanno partecipato Hanna Zdanowska, sindaca della città polacca di  Łódź e referente del Comitato Europeo delle Regioni e Anna Paragliola, vice-sindaca e assessora all’Ambiente del Comune di Vignola.

Łódź è la terza città per dimensione della Polonia, ha oggi una popolazione paragonabile a quella dell’intera provincia di Modena e rappresenta un esempio virtuoso di trasformazione urbana. Molti degli edifici abbandonati del suo passato industriale di grande manifattura tessile sono oggi stati recuperati a spazi dedicati alla cultura, alla moda e al cinema. “E’ stato un onore confrontarmi con una realtà così vivace e accogliente – conferma Anna Paragliola – Gli organizzatori hanno proprio voluto mettere a confronto due realtà di dimensioni molto diverse ma che, in scala, devono affrontare gli stessi problemi, sia sul fronte della gestione e manutenzione del verde pubblico sia sul fronte della riqualificazione degli edifici del passato”.

La città di Vignola ha circa 400mila metri quadrati di verde pubblico suddiviso in 255 aree, tra cui 23 parchi attrezzati (di cui 16 gestiti dal Comune e 5 in concessione ad associazioni), 4 campi sportivi (compreso il Centro Nuoto di circa 66mila metri quadrati), 12 giardini scolastici (circa 26mila metri quadrati), 1 orto per anziani di 5mila metri quadrati (una sessantina gli appezzamenti singoli) e 2 fondi agricoli, per circa 5 ettari. Secondo il censimento svolto da un dottore agronomo, sono 4mila le alberature comunali di cui circa 2500 in parchi, aree e giardini scolastici e 1500 in aiuole alberate e viali stradali. Tutte le alberature comunali sono state censite, con relativa attribuzione di un codice numerico identificativo. Ogni anno vengono spesi circa 300mila euro per la manutenzione ordinaria e straordinaria del patrimonio verde pubblico. Il Comune ha approvato, già nel 1999, uno specifico Regolamento del verde, aggiornato più volte nel corso degli anni. E’ poi stato siglato un accordo di cooperazione tecnico-scientifica finalizzata al progetto di gestione sostenibile del verde con l’Alma Mater Studiorum Università di Bologna, con il coinvolgimento diretto del professor Alberto Minelli del Distal, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro- Alimentari.

Inserita il 23/02/2023 -- Aggiornata il 23/02/2023 ore 12:11 -- N° visioni: 348
Agenda
15 - 28 Luglio