Città di Vignola

Vendita di cibi e bevande da asporto. Non è più necessaria la prenotazione telefonica.

Come precisato nella sezione "FAQ" della Regione Emilia-Romagna dedicata alle attività produttive, dal 4 maggio è consentita la vendita di cibi e bevande da asporto da parte dei pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande (ristoranti, bar, etc.) e da parte delle attività artigianali che vendano per asporto (quali a titolo esemplificativo: rosticcerie, friggitorie, gelaterie, pasticcerie, pizzerie al taglio), con esclusione degli esercizi e delle attività localizzati in aree o spazi pubblici in cui è vietato-interdetto l’accesso in base ad ordinanze regionali (spiagge e arenili) o comunali, secondo quanto disposto dall’ art. 1 c.1 lett.aa) del DPCM 26 aprile 2020, fermo restando l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro ed il divieto di consumare i prodotti all’interno dei locali e il divieto di sostare nelle immediate vicinanze degli stessi. Non è più necessaria quindi la previa prenotazione telefonica o on line.

Primo inserimento del 05/05/2020 - Ultimo aggiornamento del 06/05/2020 ore 08:38 - N° visioni: 122