Comune di Vignola

La SCIA in materia edilizia è legge.

Amministrazione

La SCIA in materia edilizia è legge. - Città di Vignola - Amministrazione - Sportello Unico Edilizia - News e Comunicati

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA)

In data 12/07/2011 è stata approvata la legge n. 106 di conversione, con modificazioni, del Decreto Legge n. 70/2011 pubblicato sulla G.U. del 13 maggio 2011. 

La novità più rilevante nel settore dell’edilizia, è l’art. 5 del decreto legge suddetto che prevede sostanziali modifiche all’art. 19 della Legge 241/1990, risolvendo, esplicitamente, il dubbio interpretativo emerso all’entrata in vigore della Legge 122/2010, ovvero se la SCIA, ”Segnalazione Certificata di Inizio Attività”, trovasse o meno applicazione anche in materia edilizia, in sostituzione della DIA.

In sintesi la nuova disciplina prevede:

Efficacia e modalità di presentazione della SCIA

La SCIA e’ efficace fin dal giorno della presentazione allo Sportello Unico dell’Edilizia o al SUAP ed il Comune e’ chiamato ad effettuare controlli solo nella fase successiva alla presentazione stessa. 

Grava sul privato e sul tecnico progettista l’onere di predisporre il progetto edilizio, prima della presentazione in Comune, in modo completo, corredandolo di tutti pareri ed i preventivi atti di assenso, comunque denominati, necessari per l’intervento, così come previsto dalla normativa vigente, oltre a tutta la documentazione prevista dalla normativa vigente per l’inizio dei lavori di una DIA edilizia.

E' OBBLIGATORIO presentare la SCIA per le tipologie d’intervento previste dalla legge, corredandola di tutti i pareri, gli atti di assenso e le autorizzazioni necessarie, così come previsto dalle normative specifiche in materia.

Nel caso in cui questi atti o pareri non fossero allegati alla SCIA la stessa non può essere depositata e comunque non potrà acquisire efficacia.

Alla SCIA deve essere allegata, oltre a tutta la documentazione già prevista per la DIA dai regolamenti e dalle varie norme di settore, anche tutta la documentazione prevista dalla normativa vigente per l’inizio dei lavori (Direzione dei lavori, Impresa appaltatrice, DURC, avvenuto deposito Genio Civile, etc.). 

Nel caso in cui questa documentazione non fosse allegata alla SCIA la stessa non può essere depositata e comunque non potrà acquisire efficacia.

Nei 30 giorni successivi alla presentazione l’amministrazione comunale, in caso di accertata carenza dei requisiti e dei presupposti, adotta i provvedimenti motivati di divieto di prosecuzione dell’attività e di rimozione degli eventuali effetti dannosi di essa, salvo che, ove sia possibile, l’interessato provveda a conformare il progetto alla normativa vigente entro i termini fissati dall’amministrazione stessa.

La presentazione della SCIA non può avvenire contestualmente alla richiesta di preventivi atti di assenso e di pareri, obbligatori, sia interni che esterni all’Ente, in quanto tutti questi atti/pareri devono essere già allegati alla SCIA (Vincolo Paesaggistico, Vincoli Titolo II del D.Lgs. 42/2004, Vincolo Idrogeologico, Autorizzazione allo Scarico, ASL, VV.F., Enti erogatori e gestori dei servizi, Servizi interni del Comune, etc.). 

Diritti di segreteria, rimborso spese e contributo concessorio

I diritti di segreteria ed il rimborso spese per la presentazione della SCIA, rimangono quelli deliberati per la DIA e dovranno essere pagati al momento della presentazione al SUE o al SUAP.

Il contributo concessorio deve essere corrisposto al momento della presentazione della SCIA, o in un’unica soluzione o in forma rateizzata secondo le modalità già deliberate per la DIA. 

Modulistica

Fino al momento in cui non sarà presente sul sito la modulistica relativa, che è in corso di definizione, la SCIA potrà essere presentata su una qualsiasi modulistica predisposta dal professionista incaricato dalla proprietà, purché redatta nelle forme previste per legge e completa di tutta la documentazione prevista dalle norme, leggi e regolamenti vigenti per gli interventi edilizi da realizzare.

Normativa 

  • D.L. n. 70/2011, convertito con modifiche dalla Legge n. 106/2011
  • D.L. n. 78/2010, convertito con modifiche dalla Legge n. 122/2010
  • Art. 19 della L. 241/1990 e s.m.i.D.P.R. n. 380/2001 e s.m.i.

 

 

Inserita il 29/07/2011 -- Aggiornata il 26/08/2011 ore 11:10 -- N° visioni: 2.911
Agenda
4 - 17 Ottobre