Città di Vignola

Commemorazione dell'eccidio di Pratomaggiore

Il Comune di Vignola, in collaborazione con il gruppo di documentazione vignolese “Mezaluna” e le associazioni partigiane e combattentistiche di Vignola, ha organizzato per sabato 16 febbraio alle 10 una cerimonia di commemorazione per l'eccidio di Pratomaggiore, in occasione del 74° anniversario. La partecipazione alla cerimonia, che si terrà presso il cippo ai caduti in località Bettolino, è aperta a tutti. Saranno presenti tra gli altri gli alunni della scuola primaria della Direzione Didattica di Vignola e gli studenti della scuoola media "Muratori". L'accompagnamento musicale sarà a cura del Corpo Bandistico di Marano.

L'Eccidio di Pratomaggiore coinvolse otto giovani partigiani modenesi, che il 12 febbraio 1945 furono prelevati dal carcere di Sant'Eufemia a Modena, condotti a Vignola e, in località Pratomaggiore, impiccati ad una trave posta tra due alberi per vendicare l'uccisione di un militare tedesco avvenuta alcuni giorni prima. I cadaveri furono lasciati esposti sul luogo per due giorni sotto la vigilanza di uomini armati. In particolare, in quell'occasione furono uccisi: Giovanni Caminati (42 anni), Danilo Grana (20 anni), Lino Bertarini (24 anni), Franco Nasi (19 anni), Italo Donini (19 anni), Secondo Venturi (21 anni), Menotti Nicoletti (22 anni) e Omero Lancellotti (19 anni). All'indomani della Liberazione, sul posto del tragico avvenimento fu collocato un cippo e, da allora, non sono mai mancate da parte della comunità vignolese cerimonie di commemorazione.

Primo inserimento del 07/02/2019 - Ultimo aggiornamento del 21/02/2019 ore 11:52 - N° visioni: 167