Comune di Vignola

Petizioni

Amministrazione

Petizioni - Città di Vignola - Amministrazione - Comune - Istituti di Partecipazione - Petizioni

Le petizioni sono iniziative popolari tese a sollecitare l'intervento dell’Amministrazione comunale per la migliore tutela di interessi collettivi o diffusi in materie determinate o per questioni specifiche e particolari. Le petizioni devono avere come oggetto questioni riferibili alle funzioni esercitate dal Comune e perseguire finalità di pubblico interesse che devono essere adeguatamente motivate.

Chi può presentare la petizione

Le petizioni popolari possono essere presentate e sottoscritte dai titolari dei diritti di partecipazione previsti dall’art. 6 dello Statuto (Artt. 4 e 5 del Regolamento sugli istituti di partecipazione e democrazia diretta) e precisamente:

  • cittadini iscritti nelle liste elettorali del Comune di Vignola
  • stranieri e agli apolidi maggiorenni residenti nel Comune di Vignola
  • cittadini, stranieri e apolidi residenti nel Comune di Vignola, che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età
  • cittadini e stranieri che hanno compiuto il sedicesimo anno di età che, pur se residenti in altri comuni, svolgono la loro attività lavorativa o di studio nel Comune di Vignola (attività che l'interessato deve attestare)

Come presentare la petizione

Le petizioni sono rivolte al Sindaco, sono predisposte in carta libera e devono essere presentate al protocollo generale del Comune.

Esse devono contenere il nominativo e il recapito di un referente, a cui saranno indirizzate tutte le comunicazioni.

Le petizioni devono essere sottoscritte da almeno 30 interessati. Per ogni sottoscrittore deve essere chiaramente riportato nome, cognome, luogo e data di nascita, residenza, estremi del documento di identificazione e firma.

I non residenti che svolgono attività di lavoro o di studio a Vignola devono attestare tale stato indicando il domicilio.

Le firme sono apposte su fogli in ciascuno dei quali deve essere riprodotto il testo della petizione e non necessitano di autenticazione.

A fondo pagina è possibile scaricare il modello orientativo di riferimento non obbligatorio per la raccolta delle firme.

Verificata l’ammissibilità della petizione, la stessa viene pubblicata sul sito istituzionale del Comune per 30 giorni.

Decorsi i 30 giorni di pubblicazione, il Sindaco può inoltrare la petizione al Consiglio o alla Giunta comunali al fine di acquisirne il parere, chiama il referente ad illustrare la petizione prima della decisione e provvede a dare una risposta entro 60 giorni.

Normativa di riferimento

Allegati

Informativa e modello orientativo raccolta firme petizioni

Inserita il 18/08/2023 -- Aggiornata il 18/08/2023 ore 11:57 -- N° visioni: 1.391
Agenda
19 Luglio - 1 Agosto