Città di Vignola

Dott. Stefano Chini - Dirigente della Direzione Servizi Finanziari - periodo 2014 - 2019

Presso il Comune di Vignola, ente aderente all’Unione Terre di Castelli, è attivo un accordo per l'utilizzo della figura dirigenziale “Dirigente della Struttura Servizi Finanziari” dell’Unione Terre di Castelli, approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 133 del 7/10/2014. In funzione di tale accordo il dott. Stefano Chini è stato incaricato dirigente del Comune di Vignola con provvedimento del Sindaco prot. n. 30840 del 10/10/2014.

Con deliberazione di Giunta Comunale n. 112 del 23/10/2017 l'Amministrazione insediatasi nel mese di giugno 2017, dopo un periodo di gestione commissariale, ha confermato la prosecuzione dell'accordo con l'Unione Terre di Castelli fino alla sua scadenza fissata al termine del mandato del Presidente dell'Unione ed il Sindaco di Vignola ha confermato l'incarico del dott. Stefano Chini quale dirigente della Direzione Servizi Finanziari con decreto prot. n. 39019 del 23.10.2017.

Con deliberazione di G.C. n. 88 del 12.08.2019 è stato stabilito, con riferimento agli aspetti organizzativi e gestionali della Direzione Servizi Finanziari, di prorogare fino al 31.12.2019 l’accordo vigente per la gestione dell’ufficio unico di ragioneria condiviso tra Unione, Comune di Vignola e ASP di Vignola, alle medesime condizioni in essere per garantirne continuità gestionale. La responsabilità dei servizi finanziari comunali sarà mantenuta in capo al dirigente assegnato all’ufficio unico di ragioneria così come verrà individuato dopo la scadenza dell’incarico in corso da parte del Presidente dell’Unione Terre di Castelli, in esito ad apposita procedura pubblica di selezione ai sensi dell’art. 110, comma 1, del D.Lgs. n. 267/2000 che sarà espletata dall’Unione Terre di Castelli.

La Corte Costituzionale, con sentenza 23 gennaio-21 febbraio 2019, n. 20 (Gazz. Uff. 27 febbraio 2019, n. 9 – Prima serie speciale), ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 14, comma 1, del D.Lgs. 33/2013 nella parte in cui prevede che le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati di cui alla lettera f) anche per tutti i titolari di incarichi dirigenziali, a qualsiasi titolo conferiti, ivi inclusi quelli conferiti discrezionalmente dall’organo di indirizzo politico senza procedure pubbliche di selezione, anziché solo per i titolari degli incarichi dirigenziali previsti dall’ art. 19, commi 3 e 4, D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165.

Primo inserimento del 27/11/2014 - Ultimo aggiornamento del 26/10/2019 ore 11:37 - N° visioni: 2.263